Mezza notte

A volte accade e in quei momenti è tutto irrisolto.
Ed è tanto misero quanto pietoso il vissuto che occupa il riflesso vivo delle incredule sensazioni, tale la sospensione della forata parola, da non lasciare spazi adeguati ai successivi fiotti, disgelati tra le placche del disgusto, e favoriti dalla umana misura, la medesima scoria che rese stolto lo stolto, profano il profano e savio il savio. A volte davvero accade. Così la resa dei millenni è tanto più severa quanto più avara si mostra la difendibilità del gesto che per ultimo, attimo per attimo, segna, senza riguardo alcuno, la storia che diede alle tenebre la più grave dittatura della civile fragilità.
È vero. Per alcuni è più semplice ardere tra i fossili che lasciarsi andare tra i vivi. E in quei momenti è tutto irrisolto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Precedenti articoli

Per originare la domenica

Oh, follia degli eventi! Pochezza di ogni perduto istante. Sono giorni, questi, dove perfino il vetro suole respirare l’inzolfata aria…

Nell’irripetibile desiderio di esistere

Bisogna che tutto abbia un termine nell’irripetibile desiderio di esistere. Soltanto chi comprende l’esatta misura del soffio vitale viene attratto…

Per tanto amore incarnato

«Riverserò sopra la casa di Davide e sopra gli abitanti di Gerusalemme uno spirito di grazia e di consolazione: guarderanno…

Quanto più la gloria è matrigna degli uomini

Guarda: centinaia, migliaia di corpi che si muovono al suono del progresso, al tempo del corno. Alito smorto di un…