Enoch

(L’antenato dell’anno e di ogni profezia) Corrode l’attesa. Inderogabile, tuttavia, il collasso delle mura nell’adultera città. Come un tarlo che brulica la notte posso vedere l’uomo, putrefatto nel suo ventre per l’orgoglio di sua madre, ed angeli, miriadi di schiere…