In antinomia con ogni epoca dell’uomo

La ricerca, per ogni suo gaudio. E compimento.
Irremovibile, in ognuno di noi,
splende la sabbia bellica della frammentata storia,
vortice univoco del sapere
dal quale null’altro emerge che la sua dettagliata legge
in opposizione alle sregolate norme del mutare assetto
(inapplicabilità di una materia fisica dedotta tra i suoi cloni)
e in antinomia netta e devastante con ogni epoca dell’uomo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Precedenti articoli

Oltre non chiedere a chi l’elusione violenta conduce

Oltre non chiedere a chi l’elusione violenta conduce. In balìa della stagione, il vento suo, è la tempesta in fasce…

L’infanzia, talvolta

L’infanzia, talvolta, prevede un solo istante: essere.

Eccezione

Povero quell’uomo che possiede la violenza negli occhi e che la subisce. Io vi dico che ha già ricevuto la…

Gioia. Quale e quanta quando avanzasti nell’anima mia

Gioia. Quale e quanta quando avanzasti nell’anima mia, finanche nella mia carne, senza crear scompenso invano. Già, io che da…