Il frammento ch’empie d’attimo la parola

Quale attesa
discioglie la vibrazione
che ci contende quando,
nemmeno unti dal medesimo sonno,
la proposta del divenire
a disorientato margine del cuore ci ottiene,
da febbrile assenza manifesta
in cumuli di brividi e sudore,
tra i canali ricettivi del suono,
il frammento ch’empie d’attimo la parola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Precedenti articoli

Rivelata

Accadrà che nella compiaciuta estensione dei tempi, sul monte più elevato, si correggerà la deviazione bilaterale del cosmo e, di…

Ho una buona notizia da darvi

Detesta l’odio e fai il bene, non disprezzare il misero e soccorri l’orfano, ama la giustizia e fuggi la codardia,…

Come il sorriso di Colei che sfocia nell’Eterno

La tua mano incede nella mia, su di me si posa con il suo vigore, la sua forza, la sua…

Le nozze di pane

Orsù imbandite i tavoli, ornateli con i fiori più pregiati e chiamate i musici affinché nulla manchi alla mia festa.…