Dissezione di un discorso ancora in fasce

Non una parola che possa far accadere dell’anima il nuovo. Languida, l’ombra evade da se stessa e dall’origine terrestre. Dissezione di un discorso appena in fasce, in contrappeso al reso valido silenzio, il suo discepolo eminente, per l’unione macro-termica sapiente,…

L’anima contrae il suo celeste memoriale

Quante volte l’altro fuori da me che da sempre m’attende, universalità d’un comparabile io, sembra sia quasi per espandersi nella mia prima materia finché i nomi mai uditi sono tutti e niente di niente m’appartiene. Così l’anima, vecchia nata al…

Come su chiare acque

Come su chiare acque private dalla recidiva materia le mie parole adesso - guardale - si adagiano e s’inebriano, tarde, gonfie, quasi fosse ormai sguarnito il civile intrigo della tempesta. A volte la cima di una nuvolaglia è ciò che…